Archivio

Archivio per la categoria ‘confisca’

Cass. Pen. prima sezione n. 12987 ud. 29 gennaio 2014 – deposito del 19 marzo 2014

21 marzo 2014 Nessun commento

sicurezza pubblica , misure di prevenzione , confisca , indagini patrimoniali ef

Leggi questo articolo:
Cass. Pen. prima sezione n. 12987 ud. 29 gennaio 2014 – deposito del 19 marzo 2014

Categorie:Cassazione, confisca, indagini, pa, sicurezza Tag:

Società e reati fiscali: confisca limitata ai beni collegati direttamente al reato

21 febbraio 2014 Nessun commento

E’ noto come, in tema di reati fiscali e di confisca nei confronti dei beni della società, vi sia sempre stato un contrasto giurisprudenziale determinato dalla possibilità o meno di estendere il sequestro anche ai beni della persona giuridica, e tanto in considerazione del fatto che il reato fiscale viene posto in essere dal legale rappresentante/amministratore. Orbene, un primo orientamento (Cass. Pen. 29 settembre 2009; n. 41488; Cass. Pen. 30 novembre 2010, n. 42462; Cass. Pen. 07 giugno (…) – Diritto penale

Visita il link:
Società e reati fiscali: confisca limitata ai beni collegati direttamente al reato

Cass. Pen. sesta sezione n. 5085 ud. 23 gennaio 2014 – deposito del 31 gennaio 2014

5 febbraio 2014 Nessun commento

misure di prevenzione , confisca  richiesta nei confronti dei successori di per

Link:
Cass. Pen. sesta sezione n. 5085 ud. 23 gennaio 2014 – deposito del 31 gennaio 2014

Categorie:Cassazione, confisca Tag:

Libro "Come difendersi dal sequestro conservativo nel contenzioso tributario"

19 dicembre 2013 Nessun commento

L’opera, aggiornata con le recenti pronunce giurisprudenziali e con il FORMULARIO, è divisa in due parti. Nella prima parte sono trattati gli argomenti riguardanti l’IPOTECA e il SEQUESTRO CONSERVATIVO quali misure cautelari nel diritto tributario. Nella seconda parte invece si analizzano il SEQUESTRO PREVENTIVO e la CONFISCA PER EQUIVALENTE, istituti che interessano le misure cautelari nel diritto penale tributario. Questo volume si presenta come un valido ausilio per tutti gli operatori del (…) – News

Il resto della notizia:
Libro "Come difendersi dal sequestro conservativo nel contenzioso tributario"

Civile.it – Penale tributario – Confisca per equivalente – Applicab … (feed)

6 luglio 2012 Nessun commento

Cassazione penale, sez. 3, sentenza 4.7.2012 n. 25774 La confisca per equivalente prevista dall'art. 19 comma 2 della legge n. 231/2001 si applica – Questo e’ un Feed. Il testo completo e’ solo sul sito www.Civile.it. Solo i siti amatoriali o senza pubblicità sono autorizzati ad aggregare i nostri contenuti, grazie.

Approfondimenti:
Civile.it – Penale tributario – Confisca per equivalente – Applicab … (feed)

Disposizioni in materia di gestione e destinazione di beni sequestrati o confiscati.

7 giugno 2012 Nessun commento

Disposizioni in materia di gestione e destinazione di beni sequestrati o confiscati. Modifiche alla legge 31 maggio 1965, n. 575, e all’art. 3 …

Continua a leggere la notizia:
Disposizioni in materia di gestione e destinazione di beni sequestrati o confiscati.

Categorie:confisca, Varie Tag:

Civile.it – Proposta: Esercizio abusivo delle professioni: da 10.00 … (feed)

19 aprile 2012 Nessun commento

La legge del taglione fu abbandonata perche’ sproporzionata nella sua crudelta’: a chi taglia una mano vale il taglio della mano.L’attuale ddl 2420 ricorda una mentalita’ che la civilita’ del diritto aveva superato, e sproporzionata nel minimo rispetto agli altri reati.Persino la confisca dell’immobile adibito anche non esclusivamente. Allucinante delirio di giustizialismo. Onorevoli Senatori. – L’abusivo esercizio di una professione

Categorie:civile, confisca, giustizia, siti, tag Tag:

ZeusNews > La legge del pregiudizio

1 marzo 2012 Nessun commento

( da ZeusNews del 1° marzo 2012 ) Ne avevamo parlato, circa un anno fa,  Fulvio Sarzana ed  io , all’indomani dell’approvazione al Senato. Francamente,  con tutte le priorità che abbiamo nel nostro Paese, non avrei mai pensato ad un iter così fulmineo (almeno rispetto a quelli delle leggi “normali”) alla  Camera . E invece, da quanto entrerà in vigore (il prossimo 9 marzo) la  legge 12/2012 – voluta, tra gli altri, da giuristi come i Senatori PD  Felice Casson ,  Gerardo D’Ambrosio ed  Enzo Bianco – imporrà la confisca  “ dei beni e degli strumenti informatici o telematici che risultino essere stati in tutto o in parte utilizzati per la commissione dei reati di cui agli articoli 615-ter, 615-quater, 615-quinquies, 617-bis, 617-ter, 617-quater, 617-quinquies, 617-sexies, 635-bis, 635-ter, 635-quater, 635-quinquies, 640-ter e 640-quinquies” . Cosa significa tutto ciò? Anzitutto, che la legge è destinata, prevalentemente, ai reati informatici in senso stretto:  accessi abusivi, frodi informatiche, danneggiamenti informatici , intercettazioni e via dicendo. Quanto al significato del termine  confisca , credo che tutti siamo in grado di intuirlo. Premesso che, per espressa previsione della legge, la misura non può colpire beni appartenenti a soggetti estranei al reato, essa può essere facoltativa o obbligatoria. Nel primo caso, che costituisce la regola, è il giudice a valutare se la liberà disponibilità di un certo bene possa o meno facilitare la commissione di nuovi reati. Nel secondo caso, di fatto,  è il legislatore a stabilirlo a priori e il giudice dovrà adeguarsi a questa volontà. Una prima riflessione: c’è qualcuno (quel qualcuno che ha scritto la legge) che, anche per i motivi che vedremo, fa passare il messaggio secondo il quale coloro che hanno commesso certi reati, peraltro neppure tanto sommessamente tratteggiati come estremamente gravi,  li commetteranno, con certezza, un’altra volta . In realtà, le motivazioni di tale intervento sono molto meno nobili e scientifiche, anzi si fondano sulla constatazione della  cronica mancanza di risorse delle nostre Forze dell’Ordine . I beni saranno, infatti, destinati ad esse (anche a quelle non “specializzate”) potenzialmente anche prima di un pronunciamento di un giudice, ancorché non definitivo. Insomma,  una fornitura coatta a costo zero , per di più in pesante spregio di alcuni principi costituzionali. Il principio di eguaglianza: perché colpire, con un’ insensata presunzione di reiterazione , soltanto alcuni reati escludendo una valutazione concreta dal parte di un giudice? Il principio di non colpevolezza: perché colpire il patrimonio di una persona  prima ancora di una condanna , ma anche soltanto a fronte di una non meglio precisata (tanto meno regolata) “analisi tecnica forense” ? Il principio del giusto processo: perché quanto appena detto può avvenire anche  senza contraddittorio e senza un provvedimento di un giudice ? Una legge scritta male e iniqua , ancora una volta in materia informatica dove la scarsa competenza di chi detta ed applica le regole è fatto ancora drammaticamente attuale.

Visita il link:
ZeusNews > La legge del pregiudizio