Nuova riforma del lavoro jobs act

Il Jobs Act è il piano di riforme del governo Renzi che coinvolge temi come il lavoro, il welafare, pensioni e ammortizzatori sociali.
Prevede infatti novità nei contratti – che saranno rivisti, riordinati e in alcuni casi prevederanno il demansionamento per i dipendenti – cambiamenti nelle modalità di gestione di alcune tipologie di licenziamenti, riforma degli ammortizzatori sociali – cassa integrazione e trattamento di disoccupazione – e semplificazione dell’applicazione dei contratti di solidarietà.

Ecco le misure principali previste dal Jobs Act.

CONTRATTI STABILI – Saranno promossi i contratti a tempo indeterminato rendendoli più convenienti per le aziende rispetto ad altri tipi di contratto, in termini di oneri diretti ed indiretti.

MENO TIPI DI CONTRATTO – L’attuale giungla dei contratti sarà riordinata drasticamente. Saranno abolite quelle tipologie di contratto più precarizzanti e più permeabili agli abusi come i contratti di collaborazione a progetto, i famosi Co.Co.Pro.

DEMANSIONAMENTO – Il demansionamento dei dipendenti sarà possibile in caso di riorganizzazione aziendale, ma ci saranno dei limiti alla modifica dell’inquadramento.

LICENZIAMENTI E REINTEGRO – Per i nuovi assunti a tempo indeterminato il reintegro in caso di licenziamento disciplinare viene sostituito dal solo indennizzo che sarà crescente con l’anzianità del dipendente.
Il reintegro è invece previsto in caso di licenziamenti disciplinari ingiustificati le cui fattispecie saranno specificate in un decreto futuro.
Per tutti gli altri licenziamenti resta solo l’indennizzo.

CASSA INTEGRAZIONE: COME CAMBIA – Sarà impossibile autorizzare la cassa integrazione nel caso di cessazione definitiva dell’attività aziendale. Va rivista la durata della cassa integrazione e la partecipazione delle aziende.

TRATTAMENTO DI DISOCCUPAZIONE – La durata del trattamento di disoccupazione sarà rapportato alla “storia contributiva” del disoccupato. L’Aspi andrà estesa ai collaboratori e prolungata nel caso di disagio economico.

SEMPLIFICAZIONE – Il governo punta a semplificare tutti gli adempimenti a carico di cittadini e imprese e a svolgerli per via telematica.

CONTRATTI DI SOLIDARIETA’ – Semplificazione delle tipologie di situazioni in cui questo puo’ essere applicato, potenziandone l’utilizzo. L’obiettivo è consentire alle aziende di aumentare il proprio organico riducendo l’orario di lavoro e, di conseguenza, anche la retribuzione.

Per ulteriori informazioni e/o consulenza al fine di chiedere il rispetto di quanto sancito dalla norma contattare la sottoscritta ai recapiti sotto indicati.

Avv bozzetti deborah
Studio legale bozzetti
Via hajech 10 Milano
Tel 3458562041
Studiolegalebozzetti@gmail.com
Deborah.bozzetti@milano.pecavvocati.it

Rispondi