L’amministratore di Sostegno

L’amministratore di Sostegno è una figura istituita per la prima volta con la Legge n 6 /2004.
Trattasi di un istituto a tutela delle persone che si trovino, anche solo temporaneamente, nella impossibilità di provvedere ai propri interessi ma che non versino nelle condizioni previste dalla legge per pronunciare la interdizione o inabilitazione.
Il beneficiario conserva infatti la capacità di agire per tutti gli atti che non richiedono la necessaria assistenza dell’amministratore.
L’istituto serve a tutelare persone affette da disabilità, anziani, alcoolisti o tossicodipendenti.
Un largo uso della figura dell’amministratore di sostegno si può ad esempio ritrovare per patologie quali la sindrome di Alzheimer.
Un ulteriore interessante utilizzo della figura si ritrova in un un decreto di nomina di amministratore di sostegno emanato dal Tribunale di Modena nel 2008 per il caso in cui, in futuro, il beneficiario versi in stato di “Incapacità”. L’amministratore di sostegno dovrà disporre le cure secondo le direttive espresse anticipatamente dal beneficiario.

Rispondi